La mamma è sempre la mamma!

Potremmo stare qua per ore a esprimere frasi su questo: da quella nel titolo a “di mamma ce n’è una sola” a “una telefonata a mamma non si nega a nessuno” e così via. Il succo è che anche quest’anno ci stiamo avvicinando alla metà di maggio e dunque alla sua festa. La città di Melzo propone per sabato 13 maggio la: Festa della mamma, in collaborazione con Pro-Loco, il Distretto Attività Melzesi e Gli Svalvolati On Air (radio) propone vari eventi per l’intera giornata.

La festa della mamma non è una ricorrenza presente solo in Italia. E’ diffusa in tutto il mondo. Le sue origini sono legate alle popolazioni politeiste che, nel periodo primaverile, celebravano le divinità femminili legate alla terra e alla sua ritrovata fertilità. Nell’antica Grecia gli Elleni dedicavano alla loro genitrice un giorno dell’anno: la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, la madre di tutti gli Dei. Gli antichi romani, invece, intitolavano una settimana intera alla divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri.

In epoca moderna la festa della mamma è stata interpretata e festeggiata in modi diversi a seconda della regione o dello Stato di riferimento. Tutte le tradizioni mettono tuttora al centro la mamma e il suo ruolo all’interno della famiglia. In Inghilterra le celebrazioni legate alla festa della mamma risalgono al XVII secolo. La festività, chiamata “Mothering Sunday”(sopravvive ancora oggi) coincideva con la quarta domenica di Quaresima. In quell’occasione, tutti i bambini che vivevano lontano dalle loro famiglie, chi per imparare un mestiere e chi perché costretto a fare il servo per guadagnarsi da vivere, potevano ritornare a casa per un giorno.I ragazzi che facevano visita alle loro famiglie portavano alle mamme fiori o altro genere di regali.

Negli Stati Uniti il “Mothering Sunday” non ebbe successo, dal momento che la popolazione era restia alle tradizioni popolari. Ci vollero un po di anni (dopo il 1870) e tanti spunti di riflessione (suffragio alle donne, abolizione della schiavitù , ecc) per arrivare alla prima festa nel maggio del 1908, a Grafton nel Massachusetts. Nel 1914 l’allora presidente degli Stati Uniti d’America Woodrow Wilson, per dimostrare profondo rispetto nei confronti di tutte le mamme, con una delibera del Congresso, istituì il “Mother’s Day”.

Sull’esempio americano, quasi tutti i Paesi del mondo hanno fatto propria la festa della mamma con modalità e date diverse. E in Italia? La festa della mamma fu festeggiata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi. In seguito la festa è entrata a far parte del nostro calendario e, come in molti altri Paesi, è celebrata la seconda domenica di Maggio di ogni anno.

Il programma della festa – che si terrà in Piazza della Repubblica – dalle ore 10.30 alle 18.30 è il seguente:

  • Bancarelle dalle 10.30 a cura del Gruppo Hobbisti Pro Loco Melzo
  • Animazione dalle 15.00 a cura del Villaggio dei Birbanti di Truccazzano
  • Laboratoridalle 15.00 di Pingu’s English School di Melzo
  • Sfilata di Moda Bambini alle 15.15 in collaborazione con Biava Junior, Border Kids Outlet, Mon Amour, Junior Vip e Kids
  • Merenda gratuitta per tutti i bambini alle 16.00
  • Laboratori Creativi dalle ore 16.30 a cura degli Hobbisti su prenotazione (chiamareCell. 329.1857141 per info)
  • Parco Gonfiabili

“L’amore di una madre va oltre il tempo e le circostanze ed è per sempre”

Tanti auguri a tutte le mamme !

A cura di Andrea Baronchelli

Be the first to comment on "La mamma è sempre la mamma!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*