Bando per l’erogazione del Fondo non Autosufficienza

Il Bando definisce le modalità di erogazione di misure in favore di persone con disabilità grave o in condizioni di non autosufficienza, così come previsto dalla D.g.r. n. X/2883 del 12/12/2014 (ex 740 misura B.2).
Requisiti di ammissione
Possono accedere al presente Avviso le persone con gravi e certificate limitazioni della capacità funzionale che compromettono significativamente la loro autosufficienza e autonomia personale nelle attività della vita quotidiana, di relazione e sociale. Inoltre, devono essere in possesso di un ISEE inferiore alla soglia massima prevista dalla scheda allegata al presente avviso in base alle diverse tipologie di prestazioni
Modalità di presentazione della domanda
Per accedere agli strumenti previsti nel presente Avviso è necessario rivolgersi presso gli Uffici di Servizio sociale del proprio Comune di residenza per consegnare l’apposito modulo di domanda completo della documentazione richiesta negli orari di apertura.
Durata
I presenti criteri hanno durata a partire dalla data di pubblicazione del presente Avviso e fino al 31.12.2015 come definito dalla D.g.r. n. X/2883 del 12/12/2014 e comunque fino a esaurimento fondi e in base alla data di arrivo al protocollo del Comune di residenza del cittadino richiedente.

Le prestazioni vengono garantite attraverso l’erogazione di strumenti differenziati:
Buono sociale mensile del valore minimo di 200 € fino a un importo massimo di € 500,00, per massimo 8 mesi, finalizzato a compensare:
– le prestazioni di assistenza assicurate dal caregiver familiare convivente;
– le prestazioni di assistenza assicurate da assistente familiare impiegato con regolare contratto per un impegno settimanale di almeno 20 ore. Sarà possibile beneficiare di un contributo per entrambe le prestazioni fino a un importo mensile massimo pari a complessivi € 800,00.
Buono sociale mensile del valore minimo di 200 € fino a un importo massimo di € 800,00, per massimo 8 mesi, finalizzato a sostenere progetti di vita indipendente per persone con disabilità fisico-motoria grave o gravissima, con capacità di esprimere la propria volontà, di età compresa tra i 18 ed i 64 anni, che intendono realizzare il proprio progetto senza il supporto del caregiver familiare ma con l’ausilio di un assistente, autonomamente scelto, con regolare contratto (senza vincolo di ore settimanali).
Contributi per periodi di sollievo trascorsi dalla persona fragile presso Unità di offerta residenziali socio sanitarie o sociali in regolare esercizio, per un importo massimo di € 2.000 per massimo 1 mese di ricovero.
Voucher sociali fino a un valore massimo di 200 € mensili, per massimo 8 mesi, per l’acquisto di interventi integrativi o complementari alla domiciliarità.
Voucher sociali fino a un valore massimo di 2.200 €, per sostenere progetti di natura educativa socializzante per minori con disabilità.
Potenziamento di interventi tutelari domiciliari di persone già in carico al Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD), previa rivalutazione della persona ed indicazione nel Progetto individuale degli interventi aggiuntivi.

Le persone con gravissima disabilità in dipendenza vitale, beneficiarie della Misura B1 ex D.g.r. n. 2655/2014 erogata da ASL, possono beneficiare anche del Buono, qui previsto, per progetti di vita indipendente, purché in alternativa al collocamento alternativo in struttura.

Be the first to comment on "Bando per l’erogazione del Fondo non Autosufficienza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*