Cara città di Melzo: ti voglio bene !

Il voler bene ad una città, o meglio, alla propria città non si esplicita solo nel partecipare alle varie iniziative comunali (elezioni, assemblee, ecc) e nel rispettare le varie ordinanze comunali (rifiuti, pagare le tasse,…ecc).

Anche fare volontariato fa bene. Al singolo individuo, ma anche a tutta la collettività.

Nella realtà locale di Melzo vi sono parecchie associazioni di volontariato associate (Croce Bianca, Abio Martesana, Caritas…ecc) con numerosi volontari. Adesso anche l’Amministrazione Comunale sta agendo in tal senso.

Avvio del progetto

Il Comune di Melzo infatti, ha avviato il progetto Mi prendo cura della mia città”. Questo ha lo scopo di raccogliere e mettere in rete le energie del volontariato in varie aree di attività. Con questo intento pertanto è stato istituito l’Albo Comunale dei Volontari Civici per lo svolgimento di attività di pubblico interesse da parte di singoli cittadini. Quest’ultimi devono essere maggiorenni, residenti o domiciliati a Melzo.

Sono ben accetti tutti quelli che hanno questi requisiti e che vogliono collaborare a titolo gratuito con l’Ente (perché il volontariato è proprio questo) in queste aree:

  • assistenza ed aiuto alla persona (principalmente anziani e disabili);
  • trasporto materiali e realizzazione di commissioni varie a sostegno di persone disagiate;
  • supporto all’organizzazione di attività culturali, sociali, scolastiche, sportive e ricreative;
  • interventi di piccola manutenzione riguardanti gli immobili pubblici;
  •  sorveglianza e piccola manutenzione arredo urbano ed aree verdi comunali;
  • supporto e/o collaborazione in occasione di eventi cittadini (manifestazioni a carattere  culturale, folcloristico, sportivo, religioso , ecc… );
  • attività di supporto a uffici e servizi comunali in genere.

Tutto disciplinato

Si fa davvero sul serio e bene. Sul sito del Comune vi è un documento ad hoc che in una dozzina di articoli disciplina tale attività. Il volontario singolo svolge l’attività in maniera spontanea e gratuita completando quello che fanno già gli altri operatori pubblici. E’ importante ricordare che lo svolgere determinate attività in maniera libera e gratuita non significa instaurare un rapporto di lavoro o collaborazione e pertanto implica che chi lo fa non prenda il posto di lavoro di nessuno o non ricopre una posizione vacante di un’altra persona. Il volontario civico (così viene chiamato) deve naturalmente agire con diligenza e correttezza con i mezzi che gli verranno messi a disposizone e segnalare eventuali anomalie di modo che l’Amministrazione Comunale possa prendere le correttive adeguate. In sostanza presta in modo spontaneo e gratuito la sua attività in una logica di complementarietà dell’attività degli operatori pubblici.

Ma come si fa a diventare Volontario Civico?

E’ molto semplice. Chi fosse interessato puo presentare la domanda di iscrizione, allo Sportello Polifunzionale del Comune di Melzo, negli orari di apertura al pubblico.

Sul sito internet è presente tutta la documentazione del caso (dalla domanda, alla normativa,…ecc). Qualora si volesse approfondire il discorso è sufficiente rivolgersi allo Sportello Polifunzionale “Spazio Città” del Comune sito a Melzo in piazza Vittorio Emanuele II n. 1 (telefono 02/951201 – indirizzo mail: spaziocitta@comune.melzo.mi.it.) o contatta il Servizio Risorse Umane (tel. 02/95120319).

Se avete del tempo libero e volete prendervi cura della vostra città questa è un’ottima occasione per mettersi in gioco e aiutarla a migliorare e migliorarsi. Perché fare bene agli altri, fa bene anche a se stessi e fa accrescere l’autostima.

 

Be the first to comment on "Cara città di Melzo: ti voglio bene !"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*